20/09/14 consuntivo missione di settembre

(31 foto per farle scorrere automaticamente tenete il mouse fuori dall’area della foto)

  • la scuola sotto la pioggia

    la scuola sotto la pioggia

    1/31

  • i genitori puliscono il cortile

    i genitori puliscono il cortile

    2/31

  • sempre e solo le donne a lavorare ...

    sempre e solo le donne a lavorare ...

    3/31

  • acquisto dei libri per l\'asilo

    acquisto dei libri per l\'asilo

    4/31

  • genitori e figli al primo giorno di scuola

    genitori e figli al primo giorno di scuola

    5/31

  • i bambini prendono confidenza con i giochi

    i bambini prendono confidenza con i giochi

    6/31

  • i bambini dell\'anno scorso sanno già cosa fare

    i bambini dell\'anno scorso sanno già cosa fare

    7/31

  • un bambino con la divisa dell\'anno scorso

    un bambino con la divisa dell\'anno scorso

    8/31

  • biblioteca finita

    biblioteca finita

    9/31

  • sala di lettura con i mobili

    sala di lettura con i mobili

    10/31

  • altra vista della sala di lettura

    altra vista della sala di lettura

    11/31

  • sistemazione libri

    sistemazione libri

    12/31

  • come vedete c\'è tanto spazio libero per tanti nuovi libri ....

    come vedete c\'è tanto spazio libero per tanti nuovi libri ....

    13/31

  • riunione del microcredito

    riunione del microcredito

    14/31

  • l\'animatore di ASIENA che spiega l\'uso della cassetta verde

    l\'animatore di ASIENA che spiega l\'uso della cassetta verde

    15/31

  • gruppo di donne alla riunione del microcredito

    gruppo di donne alla riunione del microcredito

    16/31

  • iscrizione di un nuovo gruppo di donne

    iscrizione di un nuovo gruppo di donne

    17/31

  • Il posto dove fare il nuovo pollaio

    Il posto dove fare il nuovo pollaio

    18/31

  • recinzione del pollaio 1

    recinzione del pollaio 1

    19/31

  • sistemazione della rete del pollaio

    sistemazione della rete del pollaio

    20/31

  • Montaggio della struttura per i pannelli fotovoltaici

    Montaggio della struttura per i pannelli fotovoltaici

    21/31

  • Pannelli fotovoltaici montati

    Pannelli fotovoltaici montati

    22/31

  • Il piccolo impianto per la produzione di energia elettrica

    Il piccolo impianto per la produzione di energia elettrica

    23/31

  • la gioia di avere finalmente la luce in casa

    la gioia di avere finalmente la luce in casa

    24/31

  • la casa illuminata .... vista da fuori

    la casa illuminata .... vista da fuori

    25/31

  • prima cena con la luce

    prima cena con la luce

    26/31

  • .... nel buio completo del quartiere .....

    .... nel buio completo del quartiere .....

    27/31

  • La cuoca che fa gli acquisti per la dispensa

    La cuoca che fa gli acquisti per la dispensa

    28/31

  • acquisti al mercato

    acquisti al mercato

    29/31

  • si carica la macchina con la spesa

    si carica la macchina con la spesa

    30/31

  • la dispensa della scuola

    la dispensa della scuola

    31/31 (ultima foto)

E’ stata una bellissima missione che ci ha portato in un’Africa molto diversa da quella che eravamo abituati a vedere: l’Africa della stagione delle piogge, quando la natura è rigogliosa e le normali attività delle persone sono condizionate dai ritmi dei temporali, violenti ed improvvisi.
Nonostante alcuni disagi, le nostre attività hanno dato ottimi risultati per quanto riguarda ciò che ci eravamo proposti di fare per l’asilo, la biblioteca, l’illuminazione, il microcredito, il pollaio, ….
Ma andiamo per ordine ….

come vedete c'è tanto spazio libero per tanti nuovi libri ....La biblioteca, finanziata dagli amici di Cactus ONLUS, è praticamente finita e tutti si complimentano per la bellezza della costruzione, fatta in mattoni di terra cruda e con il tetto a volta. Sono due stanze, perfettamente funzionali alla scelta e consultazione dei libri.
Come potete vedere dalle foto, abbiamo anche acquistato un primo lotto di libri; sono essenzialmente i libri di testo di tutte le classi presenti nel quartiere; in questo modo molti ragazzi che non possono acquistare i libri, potranno venire in biblioteca per consultarli e studiare, magari aiutati da chi gestirà la biblioteca. La biblioteca sarà aperta al pubblico dopo l’inizio delle attività scolastiche, più o meno nella seconda metà di ottobre, con orario dalle 18 alle 22 di ogni giorno feriale.
Se vedete le foto vi renderete conto che lo scaffale è capiente e che c’è posto per molti altri libri ….. ovviamente in francese ! Quindi diamoci tutti da fare ….

.... nel buio completo del quartiere .....E’ facile immaginare che aver potuto illuminare con le lampade elettriche qualche angolo del centro è stata una grande emozione, sia per noi che abbiamo lavorato duramente per giorni, ma anche e soprattutto per chi vive al centro, che finalmente ha avuto la possibilità di abbandonare le piccole luci a pile o a petrolio e magari anche ricaricare i telefoni cellulari senza andare nei negozietti del quartiere. Quello che abbiamo montato è un piccolissimo impianto che utilizza solo 4 pannelli e fornisce energia per poche ore e per le sole lampadine a led che abbiamo montato.
Il programma prevede di montare un impianto per la produzione di energia molto più potente di quello attuale; lo faremo nei mesi di gennaio/febbraio, quando avremo modo di portare in Africa del materiale professionale come batterie, inverter e charger, finanziati da un nostro grande sponsor delle prime ore che è il gruppo FarPro di Modena. In quel momento potremo disporre di energia per molte cose importantissime come: una pompa più potente per il sollevamento dell’acqua, un potabilizzatore per l’acqua, almeno un frigorifero, alcuni ventilatori a soffitto, qualche computer, un collegamento internet per la biblioteca e per un internet point, incubatrici per un allevamento di polli, ….
Molti di voi si chiederanno: ed il piccolo impianto ora in uso a Djicofè che fine farà ? Sarà smontato e quindi rimontato in un villaggio nella savana (Rouaghin) dove non hanno mai visto un impianto fotovoltaico …. ed anche lì sarà una festa ;-)

si carica la macchina con la spesaLe attività dell’asilo sono iniziate il 10 settembre, con ben 20 giorni in anticipo rispetto al calendario ministeriale. La scelta di anticipare l’apertura è stata presa per consentire ai bambini di giocare al più presto in un ambiente sereno e pulito, per garantire loro un buon pasto e per consentire alle mamme di andare a lavorare.
Per iniziare al meglio l’attività della mensa scolastica, abbiamo scelto di effettuare noi stessi una grande spesa iniziale che mettesse in dispensa le cose più importanti e voluminose come riso, pasta, zucchero, passate di pomodori, olio, …. In pratica un intero cassone della nostra Toyota è stato riempito di scorte di cibo da stoccare in dispensa, saranno sufficienti per circa 4 mesi.

riunione del microcreditoUn grande risultato per tutte le famiglie del quartiere è la partenza del progetto di microcredito che già vede impegnati nelle prime riunioni, 5 gruppi per un totale di circa 200 donne che aderiscono al progetto. Il nostro partner in questo progetto è ASIENA, una associazione burkinabè che gestisce da anni circa 800 gruppi per un totale di circa 30.000 donne. Le storie di successo di molti di questi gruppi ci convincono ogni giorno di più che questo progetto sia di utilità quasi basilare.
Gli obbiettivi sono ambiziosi, soprattutto in un paese dove nessuno conosce dei concetti semplici come l’economia familiare, il risparmio e tantomeno dei concetti più complessi come la mutua assistenza tra le persone, l’associazionismo, il prestito con restituzione, ….

sistemazione della rete del pollaio
Ultimo, ma non meno importante per la vita dell’asilo, è la costruzione del pollaio, finanziata da un nuovo sostenitore, la società Società Cooperativa RECHERCHEdi Cagliari. In questa missione di settembre abbiamo subito iniziato la recinzione e la costruzione della casetta per il ricovero dei polli. Siamo già arrivati a buon punto e nelle prossime settimane saranno ultimati i lavori, dando inizio ad un primo nucleo di allevamento, giusto per prenderci le misure ….
Questa prima esperienza ci servirà per capire se siamo in grado di cimentarci con un allevamento più grande, che, nelle intenzioni, dovrà generare reddito per il centro.