SAL 24 luglio 2013

(25 foto)

  • 01-tn_img_0431

    01-tn_img_0431

  • 02-tn_img_0434

    02-tn_img_0434

  • 03-tn_img_0432

    03-tn_img_0432

  • 04-tn_img_0440

    04-tn_img_0440

  • 05-tn_img_0433

    05-tn_img_0433

  • 06-tn_img_0439

    06-tn_img_0439

  • 07-tn_img_0441

    07-tn_img_0441

  • 08-tn_img_0435

    08-tn_img_0435

  • 09-tn_img_0436

    09-tn_img_0436

  • 10-tn_img_0437

    10-tn_img_0437

  • 11-tn_img_0438

    11-tn_img_0438

  • 12-tn_img_0442

    12-tn_img_0442

  • 13-tn_img_0443

    13-tn_img_0443

  • 14-tn_img_0444

    14-tn_img_0444

  • 15-tn_img_0445

    15-tn_img_0445

  • 16-tn_img_0446

    16-tn_img_0446

  • 17-tn_img_0447

    17-tn_img_0447

  • 18-tn_img_0448

    18-tn_img_0448

  • 19-tn_img_0450

    19-tn_img_0450

  • 20-tn_img_0449

    20-tn_img_0449

  • 21-tn_img_0451

    21-tn_img_0451

  • 22-tn_img_0452

    22-tn_img_0452

  • 23-tn_img_0453

    23-tn_img_0453

  • 24-tn_img_0454

    24-tn_img_0454

  • 25-tn_img_0455

    25-tn_img_0455

Si montano i paletti di ferro zincato che abbiamo inviato dall’Italia perchè in Burkina non siamo riusciti a trovarli; senza di questi avremmo dovuto utilizzare delle barre di ferro non trattato da tagliare, forare e verniciare. Questa scelta deroga un pò dalla nostra filosofia di comprare tutto in loco, ma ci consente di ottenere un risultato migliore sia a livello estetico che di durata nel tempo….
Sono finite anche le fondazioni e si inizia a mettere sopra di esse i brique pieni (ovviamente autocostruiti sul posto …) per staccare 40cm da terra le costruzioni; una volta finito questo muretto, come di usanza in Burkina, si riempirà il vuoto interno con della leterlite pressata.
Continua la distribuzione dell’acqua alle famiglie del quartiere.
Fà una certa impressione vedere che tutto è più verde ed è anche nata dell’erba sul terreno che normalmente abbiamo sempre visto bruciato dal sole ;-)